Photo by Louise Viallesoubranne on Unsplash

Di MAMA ce n’è uno solo: la sfida culturale dei futuri manager calabresi

Per avere successo e rappresentare la futura classe di professionisti del territorio calabrese occorre conoscere l’arte imprenditoriale e la cultura di impresa. In un presente in continua mutazione, in cui svettano le figure di “project manager”, guidare i neolaureati nella acquisizione di competenze specifiche in ambito manageriale consente di colmare quel gap generazionale e culturale che per anni ha tenuto la nostra regione un passo indietro rispetto all’assetto economico-finanziario ed imprenditoriale italiano.
È questo uno dei motivi che ha incoraggiato l’idea di istituire il “Primo Master in Management -MAMA” in Calabria interamente finanziato da Confidi Calabria con il supporto di Asset Management, ABC communication e patrocinato dalla Provincia di Cosenza e dal Comune di Cosenza.


Il Master “MAMA”, che richiama alla mente una figura materna, si configura nell’ottica di mettere a disposizione le competenze e le risorse di illustri professionisti del nostro territorio per formare i “Manager Calabresi” del futuro.


Il master in Management premia il saper fare ed il saper essere superando i modelli della pura conoscenza delle tecniche finanziarie e puntando sui nuovi valori necessari a comprendere i mutamenti societari e gestire le complessità dell’economia attuale e soprattutto calabrese.
Il carattere innovativo di questo master – unico per la sua definizione – lo si riscontra già nei termini di partecipazione: possibilità aperta a ciascun laureato fino all’anno accademico 20/21 in tutte le discipline. Ecco, quindi, la visione futuristica di ricercare menti brillanti del nostro patrimonio calabrese ai quali fornire le basi imprenditoriali tali per cui ciascun ragazzo sia nutrito delle passioni e delle competenze necessarie ad emergere nella società attuale. Questo è infatti uno degli obiettivi del MAMA: favorire l’inserimento lavorativo dei partecipanti anche in contesti diversi da quelli di provenienza, puntando sull’eccellenza e l’aggiornamento continuo delle conoscenze possedute.

Nel mese di settembre 2021 è stata data la possibilità di candidarsi per la partecipazione al master e sono state messe a disposizione Borse di Studio per ciascun studente selezionato. L’attenta selezione avvenuta per mezzo di un colloquio durante il quale, esattamente nei termini di un pitch, ciascun ragazzo ha dovuto presentarsi e convincere la commissione di far ricadere su di lui\lei la scelta ha fatto sì che si creasse un team di lavoro multidisciplinare, efficiente ma soprattutto desideroso di fare la differenza in un territorio che difficilmente propone sfide tanto ardue e competitive.

Nella pagina web dedicata è possibile conoscere le storie di ogni partecipante e quello che emerge è la determinazione che guida le scelte di rinnovamento e la passione per la Calabria. Quest’ultimo tratto è ancora più vivo vista la partecipazione di alcuni uditori al Master che altro non sono se non imprenditori calabresi che voglio dare ulteriore valore al proprio percorso di vita attraverso la conoscenza della sana cultura d’impresa. Per il team di studio di fatto questi imprenditori sono l’esempio concreto della realtà economica sociale ed il loro punto di vista rappresenta un continuo scambio in termini di esperienza, conoscenza e praticità che matura ancora più la figura dei giovani\studenti manager.

L’attività didattica che si è avviata nel mese di novembre è ad oggi in pieno corso d’opera ed ha dovuto far fronte alle necessità di lezioni a distanza vista l’emergenza covid-19. Ciononostante, ad ogni partecipante è stata offerta l’occasione di sentirsi direttamente coinvolto attraverso la promozione di lavori di gruppo, esperienze didattiche e progettuali, l’aperto confronto fra partecipanti e docenti. L’identità del Master è anche svelata dalla presa di posizione di voler mettere da parte la trasmissione di soli contenuti teorici, come più frequentemente avviene in sedi universitarie, e piuttosto privilegiare ed applicare per tutto il percorso formativo tecniche dinamiche che favoriscono l’acquisizione di capacità analitiche e attuative necessarie a risolvere problemi e opportunità per progetti di successo.

E non finisce qui! Il master prevede che ciascun partecipante affianchi un imprenditore nel campo in modo tale da carpire i segreti del mestiere. L’auspicio è quindi che programmi di studio come questo siano più frequentemente promossi e portati all’attenzione dei giovani perché possano toccare direttamente la realtà lavorativa e fare delle proprie carriere un baluardo della passione e dell’intraprendenza.


Articolo pubblicato sul Quotidiano del Sud – L’Altravoce dei ventenni