fbpx

Nel 2015 abbiamo avuto il piacere di intervistare Francesco “Paul Izzo” Polizzo e Stefano “The Tree” Bosi Fioravanti, gli autori del film “Ernest Egg”, il primo film italiano realizzato interamente con la tecnica stop-motion che ha come protagonista un ricercatore alla Indiana Jones, un “cacciatore di leggende” un po’ imbranato con una grande passione per i miti e i racconti di creature sovrannaturali.

Negli ultimi quattro anni il progetto si è evoluto ed è andato avanti grazie al passaparola online e alle offerte dei sostenitori e ad oggi sono stati realizzati due libri illustrati e un corto in stop motion diretto da Claudio di Biagio, musicato da Michael Klubertanz e con Giobbe Covatta e Pino Insegno al doppiaggio.

Le opere prodotte sono tutte integrazioni alla storia, oggetti del mondo creato da Francesco e Stefano che trovano spazio nel nostro come se fosse Ernest stesso a scriverle, in un formato sempre estremamente creativo che mostra tutto il duro lavoro dietro la costruzione di una storia che supera la quarta parete e diventa leggenda a sua volta.

L’ultimo libro, il terzo, s’intitola “Yenzeim” ed è parte del mondo dello scienziato pasticcione, un libro “tradotto” dal Cacciatore di Leggende che narra una storia nella lingua Yulan- inventata, per l’occasione, grazie alla collaborazione con il linguista Matteo Bonin. La storia racconta una leggenda con protagonisti il Figlio dei Giganti e una piccola Principessa e parla d’amore, amicizia e solidarietà e, grazie alle aggiunte dell’avventuriero, introdurrà elementi interessanti, come una profonda riflessione sulle differenze tra razze e stili di vita e la possibilità, se non necessità, di superarle per convivere pacificamente.

Per realizzare questo racconto è stata indetta una seconda campagna di crowdfunding, che potete trovare qui se voleste contribuire – ma fate in fretta perché termina il 15 maggio! – il ricavato permetterà di stampare il libro in un formato originale, un’apertura “a fisarmonica” con una copertina realizzata in legno di bambù incisa al laser, per permettere a grandi e piccini di entrare nel mondo di Ernest Egg e appassionarsi insieme alle sue avventure.