Chi è Skinner Layne? Come recita la sezione biografica del suo sito Skinner è semplicemente Skinner. Ha fatto tante cose, come fondare diverse start-up e raccogliere più di 10 milioni di dollari in funding, essere il più giovane membro del consiglio d’amministrazione di una società quotata a 23 anni, scrivere libri e, sì, ha anche predetto la recessione che stiamo vivendo.

Nel 2012, quando si è trasferito in Cile, ha fondato l’Exosphere Academy, un corso di 8 settimane che permette di acquisire competenze specifiche nel campo delle tecnologie emergenti – Intelligenza Artificiale, Blockchain, Biohacking, Droni, 3D printing e quant’altro. Per saper riconoscere quale sarà il prossimo balzo in avanti della curva tecnologica bisogna adottare anche la “forma mentis” adatta, informarsi ed entrare in contatto con il mondo tecnologico, per capire quale tecnologia può essere impiegata per risolvere i problemi delle persone e migliorare la vita di ognuno di noi.

Exobase-fablab-milano-powered-by-shapemode-e1462533049490Il 21 Maggio Skinner Layne sarà in Italia, dove terrà il workshop Exobase per la durata di un giorno, durante il quale l’imprenditore e guro discuterà con i partecipanti delle sfide personali e professionali dell’intraprendere un progetto imprenditoriale legato alle tecnologie emergenti, che, benché visibili e toccabili da tutti, sono ancora poco comprese. E’ un’occasione unica per ampliare la propria prospettiva sulle tecnologie del futuro e su dove il mondo imprenditoriale può portarci. Inoltre, lo stile eclettico e un po’ discusso di Skinner permetterà di esplorare anche la psicologia necessaria per il cambiamento radicale che accompagnerà le nuove tecnologie. Non solo conoscerle dunque, ma essere anche forti abbastanza per coglierne tutti i benefici ed incanalarle verso un’attività imprenditoriale che genera valore non solo per l’imprenditore stesso, ma sopratutto per le persone, gli unici individui a determinare il successo o l’insuccesso di una tecnologia.

Il workshop si terrà presso il Fablab di Milano, in via Schiaffino e per partecipare è possibile riservare un posto attraverso questo link.

A proposito dell'autore

Giovanna Cataldo

Nata nel 1991 in Calabria, università a Milano (secondo anno di specialistica in Economics and Management of Innovation and Technology). Cittadina del mondo, curiosa e con mille interessi. La routine la annoia, stare sempre nello stesso posto non fa per lei. Scappa dalle responsabilità da adulti (che prima o poi la raggiungeranno). Appassionata di tutto ciò che è imprenditorialità, tecnologia, innovazione, made in Italy etc etc etc.

Post correlati