Il nuovo anno è iniziato da un po’, chi ha fatto una lista dei buoni propositi per questo nuovo inizio è già impegnato a metterla in pratica o a dimenticarsene completamente. Le liste nelle prime settimane dell’anno la fanno da padrone, un po’ tutti mettiamo nero su bianco quello che vogliamo fare o che ci aspettiamo da questo nuovo anno e  armati di buona volontà cerchiamo di mettere in pratica quello che abbiamo messo su carta.

Anche noi di Venti abbiamo voluto fare una lista, ma di libri, che riteniamo debbano far parte del bagaglio di letture che ci accompagnerà durante questo anno. I libri che abbiamo scelto sono cinque; iniziamo con un grande classico, che non può mancare mai nella libreria di ogni lettore; una raccolta di poesie, perché la poesia è nutrimento dell’anima e nessuno può rimanere indifferente alla bellezza dei versi; poi abbiamo una serie di romanzi contemporanei che hanno conquistato non solo l’Italia, ma tutto il mondo e, noi crediamo, a ragione; il quarto è un libro del cuore perché è un romanzo che ti fa guardare dentro te stesso e dentro questa società; infine un libro per bambini che, però, riteniamo debbano leggere anche gli adulti, per riscoprire un po’ la voglia di fare qualcosa di grande, di lasciare il segno, e sognare.

Anna Karenina- Lev Tolstoj

In Anna Karenina vengono raccontate le vicende, viste in parallelo, dell’amore adulterino tra Anna e il giovane conte Aleksej Vronskij e del felice matrimonio tra Kitty e Levin.La protagonista del romanzo, Anna, è sposata con l’ufficiale governativo Karenin, verso il quale nutre un sentimento di estraneità molto lontano dall’amore. Quello che Anna prova per Aleksej è un amore travolgente e passionale, dal quale nascerà anche una bambina. La serenità però non è compagna della vita di Anna che arriverà a prendere una decisione drastica per porre fine alle sue sofferenze.  Tolstoj racconta l’aristocrazia russa dell’epoca, i suoi usi e costumi, i personaggi che si avvicendano nella storia d’amore di Anna e Aleksej. Non è solo un classico, è molto di più, è un’analisi dettagliata degli esseri umani, che oltre ad essere infinitamente complicati, sono anche infinitamente interessanti e profondi, e sono raccontati meravigliosamente in questo libro, in attesa di essere scoperti. Imperdibile.

 

 

Folle, folle, folle, di amore per te – Alda Merini

Un libro di poesie è molto più di un semplice regalo. Spesso usiamo le poesie per esprimere ciò che non siamo capaci di dire con le nostre parole, le poesie riescono a comunicare il nostro universo interiore e chi meglio di Alda Merini lo fa con i suoi versi.

L’amore è al centro di questa raccolta e la Merini descrive con delicatezza e forza allo stesso tempo questo sentimento, con il suo stile inconfondibile.

 

 

 

La tetralogia di Elena Ferrante 

E’ il fenomeno degli ultimi anni, tutti ne parlano, tutti sono stati incuriositi dai suoi romanzi, ma nessuno sa chi sia davvero questa autrice che nei suoi libri racconta una Napoli dura e vera, bella e dannata, con tutti i suoi difetti e la sua meravigliosa storia che si intreccia a quella dell’amicizia di  Elena e Lila. Il primo romanzo “L’amica geniale” si apre con il racconto in prima persona di Elena, che torna a ritroso nel tempo e narra l’origine dell’amicizia  delle due protagoniste bambine, che si conoscono a scuola elementare. Un’amicizia insolita, vista dallo sguardo di una delle due che racconta con precisione tutte le emozioni  e gli avvenimenti della loro vita. Il racconto prosegue di pari passo con le tappe della loro vita, e le loro emozioni sono raccontate dalla Ferrante con una semplicità e una dovizia di particolari che sorprende e cattura  il lettore pagina dopo pagina.

 

 

 

 

Vita e morte delle aragoste- Nicola H. Cosentino

Il secondo romanzo di Cosentino colpisce già dal titolo, perché le aragoste “non smettono mai di crescere, per adattarsi al cambiamento abbandonano il carapace e ne creano uno nuovo”. Così anche l’amicizia tra Vincenzo Teapot e Antonio cresce tra gli anni del liceo e dell’università e continua in età adulta, raccontata con dovizia di particolari da Antonio, che mentre cerca di capire l’amico riesce a capire se stesso. La storia della loro amicizia  “ci consegna l’istantanea di una generazione dagli affetti e dagli interessi precari” e non è solo la “loro” storia, è un po’ anche la nostra. C’è chi si riconosce in Vincenzo, chi in Antonio, ma le fasi della vita e  i cambiamenti che comportano ci accomunano tutti. E’ un viaggio alla scoperta di una generazione, la nostra, che sta attraversando una crisi, che è prima di tutto psicologica e che l’autore riesce a fotografare perfettamente in questa storia. Un romanzo che parla di tutti noi e che tutti noi dovremmo leggere.

 

 

 

Storie della buonanotte per bambine ribelli- Francesca Cavallo, Elena Favilli

100 Storie di donne che hanno lasciato il segno nel mondo e che meritano di essere conosciute, affinché siano da stimolo per tutte le ragazze e i ragazzi di questa epoca, perché anche loro possano lasciare il loro segno  o almeno siano stimolati  a raggiungere i loro sogni.

Un libro per bambine che sta facendo molto discutere perché nato come libro per combattere le differenze di genere. Molti lo criticano e molti altri lo lodano, sta riscuotendo molto successo in tutto il mondo e allora perché non regalarlo per scoprire e far scoprire di cosa si tratta.

 

 

A proposito dell'autore

Monica Salvatore

Nata a Potenza nel 1992, studia giurisprudenza a Milano e spera un giorno di lavorare per organizzazioni non governative e riuscire a portare la pace nel mondo. Ama gli Stati Uniti e ci ha lasciato un po’ del suo cuore, ma si consola guardando serie tv americane. Adora il cibo e scoprire nuove cucine, è attratta dal mondo vegano e vegetariano, anche se non riesce a rinunciare ai piatti tipici della sua regione. La letteratura inglese e quella classica sono il suo rifugio dal mondo moderno.

Post correlati