Oggi parleremo di un gruppo che ha sconvolto le classifiche mondiali e che è riuscito a battere persino il record di Taylor Swift per numero di vendite e visualizzazioni in 24 ore per un video su YouTube. Stiamo parlando dei BTS.

@allkpop.com

I BTS, il cui nome ufficiale è 방탄소년단 o Bangtan Sonyeondan, sono un gruppo K-POP creato dalla Bighit Entertainment che ha debuttato ufficialmente nel 2013. Il gruppo è formato da 7 membri: Jin (Kim Seokjin), Suga (pronuncia Shuga, nome vero Min Yoongi), J-Hope (Jung Hoseok), Rap Monster o RM (Kim Namjoon), Jimin (Park Jimin), V (Kim Taehyung) ed infine il cosiddetto maknae, ovvero il più piccolo del gruppo, Jungkook (Jeon Jungkook).

Sebbene possa sembrare impossibile memorizzare tutti i nomi, vi assicuro che esistono gruppi con più persone. Quindi non vi arrendete. Io credo in voi.

Giusto per darvi qualche informazioni in più, nel K-POP è solito avere gruppi che al loro interno presentano sia vocalist sia rapper, anche se questo non vuol dire che non esistano gruppi interamente melodici o gruppi composti da soli rapper. I membri dei BTS si dividono a loro volta in 4 vocalist e 3 rapper.

Grazie a questo mix, i BTS sono in grado di creare una commistione fra elementi hip-hop e elementi tipici del pop, alternando così canzoni orecchiabili e dal ritmo accattivante (che presenteranno poi di sicuro le incredibili coreografie per cui il gruppo è famoso) a ballad e canzoni dal ritmo R&B. I CD dei BTS includono sempre anche dei brani che potrebbero sembrare usciti da un battle rap, il che non è totalmente da escludere dato che sia Suga sia RM facevano parte dell’underground scene delle loro rispettive città.

Per quanto riguarda i temi trattati nelle canzoni, i BTS sono famosi per criticare la società attuale (“No More Dream”, “N.O”),  il mondo dello spettacolo e per parlare di temi “pesanti” quali possono essere la depressione e le malattie mentali (“Butterfly”, “고엽 Autumn Leaves”).

Un fattore che contraddistingue i BTS da molti altri gruppi del K-POP è il loro ruolo attivo nella produzione dei brani. Andando contro a quella che potrebbe essere quasi definita la norma in Corea, i membri dei BTS contribuiscono infatti alla stesura e alla produzione dei brani e dei testi delle canzoni, che presentano spesso riferimenti alla vita personale di ognuno di loro. L’apice massimo per questa collaborazione tra il gruppo e la casa produttiva è arrivata con il loro secondo album, “Wings” (2016), in cui per la prima volta compaiono delle canzoni soliste, ognuna scritta e prodotta interamente da un membro in particolare. “Wings” è difatti l’album più eclettico dei BTS, perché racchiude in se’ e rispecchia i gusti musicali di ogni membro e i temi cari ad essi.

Un altro fattore che rende i BTS così famosi è la vaghezza, ambiguità e difficoltà dei loro video musicali, che porta i fan del gruppo (nome ufficiale: “A.R.M.Y”) a creare numerose teorie alle quali probabilmente non avranno mai risposta, dato che finora i video successivi hanno reso le idee ancora più confuse. Anche qui l’apice è stato raggiunto con “Wings”, per cui sono stati creati degli short film che presentavano temi, elementi, personaggi e citazioni trartti da “Demian” di Herman Hesse. Potete immaginare il panico che si è creato. E se vi foste mai chiesti a cosa fosse dovuto il picco di vendite per “Demian” nel 2016, ora avete una risposta.

Sebbene i BTS siano ora uno dei gruppi più conosciuti all’estero, specie dopo aver vinto come Best Social Artist ai Billboard Music Awards 2017, credo sia importante sapere che il gruppo non ha sempre goduto di questa popolarità. Infatti, per ben due anni i BTS hanno rischiato di sciogliersi numerose volte, dato che l’entertainment agency sotto cui sono è una delle minori in Corea e non aveva abbastanza soldi per mantenere attivo un gruppo che non portava introiti.

@Wikipedia

Gran parte della popolarità dei BTS è forse data anche dal rapporto che il gruppo ha instaurato con i fan grazie a Twitter e a gli altri Social Network. I BTS sono quindi costantemente in contatto con i loro fan, postando foto, video e dirette live in cui intraprendono vere e proprio conversazioni con i fan. Grazie a questa costanza nel comunicare con i fan, i BTS sono riusciti a creare una rete di supporto globale ed un rapporto spesso invidiato dai fan degli altri gruppi, rendendoli così uno dei gruppi K-POP più famosi al mondo.

Spero di avervi incuriosito quel minimo necessario per farvi vedere un loro video (che trovate nella copertina di questo articolo, basta cliccarci sopra – ndr) ! Se così è stato, il mio lavoro qui è finito.

A proposito dell'autore

23enne di Roma dotata di cuore e anima del Sud. Appassionata di musica, cinema, libri, manga, Corea del Sud e chi più ne ha più ne metta. Fotografa dilettante ma ambiziosa e pianista per passione. Padrona di due gatti su cui, prima o poi, girerà una serie TV.

Post correlati